martedì 1 settembre 2009

trash design

E' proprio il caso di chiamarla così. Spazzatura e design si incontrano nel progetto Garbage Art Work lanciato dall’agenzia giapponese Maq. In Giappone non ci sono i cassonetti , ma angoli per la raccolta della spazzatura da lasciare in giorni prestabiliti, da questo nasce l'idea di sacchetti colorati e divertenti. I sacchetti si possono comprare online.
Ma non è l'unica proposta in tal senso. Il giovane designer inglese Shay Alkalay si è inventato questi sacchetti per la spazzatura a forma di omino, senza testa. Solo una provocazione?

Altra proposta è quella di Suck UK... Hanno creato due diversi "modelli": la Christmas Pudding Bin Bags e Pet Goldfish Bin Bags.
Portar fuori la spazzatura è un compito noiosissimo magari un pò di colore non guasterebbe...

6 commenti:

L'armadio del delitto ha detto...

Divertente! Mi piace sempre l'idea di design degli oggetti quotidiani.

Caramel88 ha detto...

Non so fin quando possa essere utile il non avere cassonetti, ma una cosa è certa...queste buste sono così fantasiose che ti vien voglia di fare una perfetta raccolta differenziata (:
Bacioni*

Nathalie ha detto...

Quei sacchettini sono davvero simpatici!

iaia ha detto...

eccomi quaaaa!
Ma che bello il blog, mi piace un sacco!
finalmente un po' di sano design (interno ed esterno) & affini....
l'idea dei sacchetti per la spazzatura è veramente geniale, gli ultimi due poi sono fenomenali!!

rossovelvet ha detto...

Stupendo.
Rivalutare il garbage è un atto emozionante, davvero !

Anonimo ha detto...

di certo, anche se abbandonati agli angoli delle strade, sono molto più gradevoli delle buste dei supermercati o quelle nere...
sara