sabato 5 settembre 2009

i graffiti eco






Nelle città siamo abituati a vedere pareti imbrattate da scritte di ogni tipo e raramente da graffiti. Esiste un'alternativa eco compatibile alle classiche bombolette: i messaggi in erba come quelli proposti da El&Abe, cioè Anna Garforth e Eleanor Stevens, artiste londinesi interessate sia all'arte negli spazi pubblici che all'ecologia. Il progetto Mossenger , gioco di parole tra 'moss', muschio, e 'messenger', messaggero prevede la realizzazione di messaggi scritti sui muri con il muschio. Quest'ultimo viene ritagliato e fatto aderire alle pareti con una mistura di yogurt e zucchero. Delle due Anna, diplomata al famoso Saint Martins College of Art &Design di Londra, cura la realizzazione mentre Eleanor, poetessa, compone i versi.

3 commenti:

Lisa ha detto...

Per una volta un'idea veramente originale :)
D'ora in poi manderemo tutti i vandali a scuola di giardinaggio...

rossovelvet ha detto...

L'avevo visto in qualche giornale di architettura, è un'idea stupenda !

Nathalie ha detto...

Io, in generale, sono contro alle "scritte" sui muri, sia con bombolette che con muschio...non so, non mi piacciono, è un'arte che non comprendo. Cioè, se deve essere fatto su un edificio pubblico, e per lo più storico, penso che debba essere proibito. Se fatto su un muro appositamente allestito per questo genere di arte allora per me è ok! Comunque sono pro per tutte le iniziative ecologiche...