lunedì 17 gennaio 2011

Gehry a Sydney

Entro il 2014 sarà completato un edificio di undici piani progettato da Gehry, avvolto in un involucro frammentato e asimmetrico, pensato per ospitare le attività degli studenti di economia della University of Technology di Sydney.
Il maestro canadese-americano, che per la prima volta si appresta a realizzare un'opera in Australia, nella struttura commissionata dalla UTS a dicembre 2009 ripropone alcune delle modalità espressive più caratteristiche del suo linguaggio, arrivando a delineare un "edificio-albero..." nel quale coesistono "un tronco con il nucleo centrale delle attività e... rami per consentire alle persone di mettersi in contatto e svolgere le proprie occupazioni". "L'edificio avrà due distinte facciate esterne, una composta di mattoni ondulati, con riferimento alla pietra arenaria e all'importante tradizione del laterizio nella città di Sydney, e un'altra con ampie e inclinate superfici di vetro per rifrangere e riflettere l'immagine delle costruzioni circostanti".
La sede per la facoltà di studi economici rientra in un programma decennale da un miliardo di dollari che prevede interventi estesi a tutto il comprensorio della University of Technology: lo UTS City Campus Masterplan, oltre alla riqualificazione delle attrezzature esistenti e alla creazione di nuovi settori per la didattica, punterà a rendere più efficaci i collegamenti pedonali.

2 commenti:

Brunhilde ha detto...

Abbi pazienza se ti sembrerà una bestemmia.. Ma quest'uomo fa le case tutte uguali, ovunque lo chiamino?
C'è il Medienhafen, qui vicino, che è identico!

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

Brunhilde ognuno dice quello che pensa :). Ha uno stile riconoscibile