giovedì 15 aprile 2010

Camparativo alla Triennale






In occasione della Settimana del Design, viene inaugurato a Milano un nuovo spazio perfetto per il momento dell’aperitivo: il Camparitivo in Triennale, il bar, progettato dall’architetto Matteo Ragni presso il museo della Triennale. Uno spazio, immerso nel Parco Sempione, che viene interamente dedicato al Camparisoda. Ragni ha progettato per l'occasione arredi e complementi che rispondono a esigenze di funzionalità e accessibilità ma che ben si sposano ai canoni estetici di Camparisoda, sottolineandone l'immaginario forte e coerente evocato dall'aperitivo monodose.
Il Camparitivo in Triennale è luogo di riflessi e riflessioni, comunicati attraverso l'uso di specchi che ricoprirono i lati delle colonne che guardano il Parco Sempione. Nell'ambiente bar convivono con ordine ed equilibrio gli arredi: la sedia Camparina, modellata per essere la sedia perfetta dell'aperitivo veloce. Prodotta da Plank é rossa, naturalmente.
La luce di Camparisoda è Fortunata. La lampada che Matteo Ragni ha disegnato giocando con i triangoli con cui Depero ha inventato la forma di Camparisoda, li capovolge, li piega e li unisce. Realizzata da Danese, Fortunata illuminerà il bancone e i tavoli del Camparitivo in Triennale. Per scoprire l'universo Camparisoda e vedere un futuro meraviglioso, Matteo Ragni dispone dieci telescopi, dieci installazioni permanenti sotto il portico della Triennale di Milano, che scrutano i valori fondanti del marchio, quelli della natura umana, per scoprire gli scenari futuri.

3 commenti:

Brunhilde ha detto...

Carino! Non ho capito bene una cosa, però: è un'installazione temporanea o resta?

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

Verificato: è permanente!