lunedì 21 giugno 2010

Palacultura Messina


La città aspetta da oltre trent'anni la nuova sede del museo regionale, lasciando sulla carta un progetto di Scarpa, ci sono voluti molti, troppi anni per l'inaugurazione del centro polifunzionale che è oggetto di discussioni sulla destinazione d'uso dei suoi spazi. Il Palacultura è la copia della City Hall di Boston, consideraro dal sito Virtual Tourist come l'edificio più brutto al mondo.
Il Palacultura è stato inaugurato il 12 febbraio 2010 in occasione della presentazione del progetto del ponte sullo stretto, ma oggi non è ancora stato collaudato. L'apertura definitiva è prevista per luglio. L'edificio è costituito da tre corpi che ospitano: un auditorium da 800 posti con quattro ordini di palchi, la fossa per l'orchestra, tre piani di uffici, due sale conferenze, una biblioteca, un archivio storico e un anfiteatro da 250 posti sulla terrazza che affaccia sullo stretto.
Uno dei punti negativi è l'assenza di un parcheggio, sono previsti solo 30 posti auto per il personale ma mancano alternative nelle vicinanze. Eliminate le vocazioni internazionali dell'opera ci sono diverse proposte, ospitare al suo itnerno il Museo del Mare con i reperti dello Stretto e la Galleria d'Arte Moderna, o trasfervi alcuni assessorati comunali e il Dipartimento di Urbanistica, una sorta di depandance del Municipio esattamente come nel caso del palazzo di Boston, curioso destino.

2 commenti:

Brunhilde ha detto...

Ma.. chi è che ha avuto l'idea di fare una replica dell'edificio più brutto al mondo???
Non ho parole.

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

in effetti potevano scegliere altro...