giovedì 10 giugno 2010

I mobili di Michael Jackson all'asta

A fine mese saranno battuti all'asta a Las Vegas da Julien’s Auctions gli arredi che Michael Jackson aveva ordinato per la sua residenza nel Kent (Gran Bretagna). La collezione realizzata dagli italiani di Colombostile ma personalizzata secondo le indicazioni della popstar.

Progettato da Giovanni Maria Malerba di Busca il divano monumentale da nove posti, realizzato in tre pezzi di legno massello intagliato, ricoperti da un rivestimento di capitonné rosso e impreziosito da dettagli realizzati in oro 24 carati. Michael Jackson ha commissionato questo pezzo per uno dei set del suo ultimo tour This Is It.


Uno sgabello imbottito, ricoperto da velluto rosso con finiture in oro. I piedi in legno intagliato sono ricoperti invece da bronzo dorato. Questo pezzo intitolato "La Dimora di un Gentleman" è stato disegnato da Jean Antoine Desvilles Hierro e fatti a mano in Italia secondo specifiche di precisione da Colombostile. Michael Jackson ha commissionato questo sgabello per il suo soggiorno nel Kent, in Inghilterra.

"Wild Cat" è il nome di questa bergére di legno, imbottita in pelliccia di finto leopardo e bordata in piume di struzzo. La seduta fa parte della collezione "Haute Couture" progettata da Carlo Rampazzi.

Un Bergere in legno, "Gusci", il rivestimento capitonné in seta verde mare e conchiglie incrostate, mentre le gambe anteriori sono in foglia d'argento. La sedia fa parte della collezione "Haute Couture" ideata da Carlo Rampazzi.

Una poltrona regale per il re del pop: intagliata a mano nel legno dorato, questa seduta è rivestita di velluto rosso ricamato da fili d’oro che disegnano un aquila a due teste e un motivo floreale che riprende le intarsiature del legno. Ispirata al trono dello zar Nikolai questa seduta fa parte della collezione "Kalamos" progettata dallo Studio Technico CS.

Un divano dalle forme fluide e ariose, rivestito in velluto rosso, una dei pezzi che fanno parte della collezione "Smoke” disegnata da Marina Bani e Marco Penati.

4 commenti:

Brunhilde ha detto...

Uh mamma.. il classico mobilio per uno che non si prende minimamente sul serio!
Diciamo che sarebbe un po' impegnativo, per me :-S

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

ahahah penso sia decisamente troppo impegnativo per tutti... :)

rossovelvet ha detto...

Talmente kitsch da rivalizzare con quelli di Tony Montana e/o camorristi wannabes... però a Michael si perdona tutto!

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

vero, certi eccessi si possono perdonare :)