venerdì 31 luglio 2009

Zaha Hadid per Lacoste

L'architetto iracheno Zaha Hadid si cimenta nuovamente con il mondo della moda... Dopo le scarpe proposte per Melissa


è il momento di Lacoste. La linea scarpe, il cui progetto è stato presentato durante la Frieze Art Fair di Londra, prevede una forma a spirale che si avvolge fino al ginocchio per la versione femminile, fino alla caviglia per quella maschile.



Il progetto nasce dal coccodrillo, simbolo della Lacoste, digitalizzato e usato come pattern per la creazione di una serie di superfici. Le scarpe in edizione limitata saranno in vendita a Parigi, Milano e Londra. Io la preferisco nei suoi progetti di architettura, voi comprereste queste scarpe?

5 commenti:

sara ha detto...

no, non comprerei mai queste scarpe. assolutamente immettibili. le melissa poi in plastica non mi sembrano comode...

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

le melissa a me piacciono, però la plastica in estate penso sia un suicidio

Caramel88 ha detto...

Sembrano più sculture, rappresentazioni di idee. Di sicuro le Melissa rappresentano l'aspetto più estetico e "mosaiolo" del concetto, qui invece la costruzione è al centro. Perchè no, le prime non sembrano così lontane dall'essere indossate, ovviamente per chi vuole osare e non segue una strada dritta per lo stile*

L'armadio del delitto ha detto...

Io le trovo simpatiche! Comprarle? Non credo, ma apprezzare la moda è un'altra cosa!

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

L'armadio del delitto, nel mio caso credo sia una questione di aspettative... lei nel campo della progettazione è una grande, ovvio che non si possono ottenere gli stessi risultati in tutti i settori :)